Confessioni di un maglione eccessivo

Posted in yoga tips |
Confessions of an Excessive Sweater

Confessione. Sono una sudoratrice profusa e questo ha causato molta ansia sociale nella mia vita, sia dentro che fuori dal mio tappetino da yoga. Ho una condizione chiamata iperidrosi, che è il termine clinico per indicare la sudorazione eccessiva. Colpisce le mie mani e i miei piedi e rende piuttosto difficili cose come indossare scarpe chiuse, stringere le mani, suonare il pianoforte e praticare lo yoga. In effetti, dopo la prima lezione ho quasi rinunciato del tutto allo yoga perché ero così scoraggiata da quanto scivolavo sul tappetino. Riuscivo a malapena a tenere un cane verso il basso senza scivolare sulla faccia.

A distanza di quasi 20 anni, non riesco a immaginare la mia vita senza lo yoga. Fortunatamente, il mio cane verso il basso è migliorato da quella prima lezione, ma l'unica cosa che non è cambiata è quanto sudo. Fortunatamente, i tappetini e gli accessori per lo yoga si sono evoluti rispetto ai giorni in cui portavo in studio il mio telo da mare oversize dai colori vivaci, ma ho ancora dei momenti di ansia quando il sudore prende il sopravvento su di me.

Acro yoga? Scordatevelo. Non c'è niente di più scomodo e stressante per me del contatto sudato mano a mano con un altro essere umano a cui affido la mia vita mentre vengo fatta girare a testa in giù.

I servizi fotografici di yoga? Mi fanno sudare ogni volta. Nel corso della mia carriera di insegnante, ho scattato servizi per diverse riviste di yoga e sono stata ingaggiata per numerose campagne di prodotti yoga e, senza dubbio, ogni volta che passo davanti alla macchina fotografica le mie mani e i miei piedi iniziano immediatamente a gocciolare. Le posizioni che mi sembrano facili da eseguire durante la mia pratica domestica diventano improvvisamente quasi impossibili da mantenere se mi trovo su una superficie scivolosa. Per non parlare delle macchie di sudore che lascio sui miei vestiti!

Poi ci sono le assistenze e gli aggiustamenti dello yoga. Innanzitutto, come insegnante offro aggiustamenti pratici solo con il chiaro consenso, ma ci sono anche momenti in cui evito del tutto gli assist semplicemente perché non voglio che le mie mani gocciolino sul corpo di qualcun altro.

Ho preso in considerazione l'intervento medico per la mia iperidrosi, ma l'assunzione di farmaci per via orale con il rischio di effetti collaterali dannosi, l'iniezione di botox nei palmi delle mani o l'intervento chirurgico estremo per rimuovere le ghiandole sudoripare, semplicemente non valgono la pena per mani e piedi secchi.

LizArch_GRP2.jpeg

Che cosa deve fare, quindi, una persona eccessivamente sudata? Asciugamani senza pattini Yogitoes sono sempre stati la mia salvezza, ma ho sempre sognato di allenarmi senza asciugamano. Ecco il Manduka GRP mat. Per chi pratica seriamente, questo tappetino è davvero in grado di cambiare la vita. È l'unico tappetino che abbia mai posseduto, dove non c'è da preoccuparsi se dimentico l'asciugamano. La presa è così buona. L'elegante superficie in similpelle offre la massima trazione a mani e piedi e mi permette di tenere saldamente un Warrior II senza scivolare nelle spaccate centrali. Anche il fondo del tappetino è ultra aderente e rimane ben saldo su qualsiasi superficie lo si srotoli.

Come bonus, il GRPIl nucleo e lo strato inferiore del tappetino sono realizzati con gomma naturale da albero raccolta in modo sostenibile e prodotta in una fabbrica sostenibile in Spagna che non produce emissioni tossiche, quindi è ottimo per la vostra pratica e per il pianeta.

Per tutti i miei colleghi supermaglioni, oltre a sostituire il vostro vecchio tappetino con il tappetino antiscivolo, potete anche scegliere un altro tappetino. GRPecco alcuni altri consigli che mi hanno aiutato a mantenere la pratica dello yoga senza gettare la spugna:

  • Investire in un asciugamano yogitoes senza pattini o asciugamano eQua o Asciugamano eQua. Si adattano perfettamente alle dimensioni della maggior parte dei tappetini e danno la sicurezza di non scivolare per esercitarsi negli ambienti più caldi.

  • Indossate abiti scuri o con motivi particolari. I vestiti chiari rendono le macchie di sudore molto più visibili, quindi per me il nero è il migliore amico.

  • Prima dello yoga evitate i cibi piccanti e gli stimolanti come la caffeina, che possono contribuire alla sudorazione.

  • Circondatevi di persone affettuose e solidali che vedano voie non il vostro sudore.

  • Ricordate a voi stessi che tutti in classe sono concentrati sulla loro pratica e non vi giudicano per quanto sudate.

  • Parlate a voi stessi in modo positivo. Ricordate a voi stessi che sudare è normale e ha uno scopo naturale. Quando sono nel bel mezzo di un'ondata di sudore, affermo mentalmente a me stesso: "Rilascio il calore in modo efficiente".

Infine, non arrendetevi! Il mondo ha bisogno del vostro splendore sudato.

Credito fotografico: Liz Arch

Credito fotografico: Liz Arch


Condividere le buone vibrazioni e i migliori tappetini, abbigliamento e attrezzature per lo yoga dal 1997.

Condividere le buone vibrazioni e i migliori tappetini, abbigliamento e attrezzi per lo yoga dal 1997. #ispirarelapratica

Related Products

Liquid error (templates/article.related-products line 3): Could not find asset snippets/article-schema.liquid