Anne Spinner: Ispirare la pratica attraverso la rinascita

Posted in inspire |
Anne Spinner: Inspiring the practice through Rebirth

Lo sfondo

Manduka è stata fondata sul semplice concetto di creare una fondazione per sostenere coloro (insegnanti, studi, guide della comunità) che ispirano la pratica. Gli insegnanti e gli studi di yoga ispirano più di quanto possano mai sapere. Diventano persone e luoghi di familiarità, conforto, comunità e gioia. Aiutano a creare forza nel caos. Ci spingono quando è necessario e ci concedono spazio quando è meglio. Facilitano i nostri "momenti" dentro e fuori dal tappetino.

Semplicemente, sono la nostra ispirazione.

Per questo motivo, abbiamo lanciato un progetto di "Ispirare lo studio". Stiamo celebrando insegnanti e studi da New York City a Santa Barbara, CA, a Reno, NV, raccontando le loro storie. Poiché hanno imparato a conoscerci, ora chiediamo di loro. Chi sono? Perché fanno questo lavoro? Qual è la loro missione? Cosa li fa ridere? Che musica gli piace? Cosa gli piace fare quando non sono alla guida delle nostre comunità? Cosa li ispira?

Manduka è grata alle migliaia di insegnanti e studi che fanno del loro lavoro una parte della loro vita per creare un santuario in cui muovere il corpo, liberare la mente e trovare la pace. Anche se per un momento, vi onoriamo e vi ringraziamo per aver ispirato la pratica.

L'ispirazione è ciò che ci unisce per rendere noi stessi e questo mondo un posto migliore.

Intraprendiamo insieme questo viaggio per celebrare chi ispira la pratica.

Perché siamo ispirati

Avete presente quell'insegnante che ha un posto speciale nel vostro cuore, che ha avuto un impatto profondo sulla vostra vita grazie al modo in cui vi ha guidato nella pratica?

Se lo conoscete, sapete.

Per noi, questo è Anna - insegnante di Manduka da molti anni.

La sua storia è la prossima di una serie in corso che presenta coloro che ispirano la pratica.

È una storia vicina a noi, vicina al nostro cuore.

Vi presentiamo Anne

Lo yoga. Quando la mente e il corpo si liberano dalle tensioni, si sperimenta la massima libertà. Illuminazione.

Se avete frequentato i miei corsi, forse mi avete sentito dire: "Il nostro respiro è la nostra forza vitale". Respirare significa dare vita al corpo e alla mente. Il respiro è una lente che lega la mente e il corpo. Il nostro respiro scioglie le tensioni. Il movimento del corpo scioglie la tensione. Lo yoga è un modo per attraversare la vita e sperimentare una vita senza tensioni; questa è la libertà definitiva. Tutti noi sperimentiamo qualche tipo di tensione nella nostra vita, alcuni più di altri. Ricordate di muovervi e di respirare. Questo è il messaggio che seguo.

L'inizio della mia pratica

Lo yoga fa parte della mia vita fin dai vent'anni. Ho scoperto lo yoga per la prima volta in un corso d'arte durante gli anni dell'università. La maggior parte delle persone tende a iniziare con un corso di yoga fisico, ma io ho iniziato con la meditazione e la respirazione. Mi ha incuriosito e negli anni successivi ho iniziato la pratica fisica delle asana. Ho sempre amato l'attività fisica; sono cresciuta facendo ginnastica e poi tuffi. Facevo sci nautico in estate e sci alpino in inverno. Lo yoga mi sembrava eccitante: era un modo per essere fisica, ma mi portava anche molto più in profondità in me stessa. Ho approfondito la mia pratica yoga e alla fine ho deciso di intraprendere la strada dell'insegnamento alla fine dei miei vent'anni.

Anne in meditazione

Nel corso degli anni ho riempito il mio calice con più di mille ore di formazione ispirata e più di trentamila lezioni tenute. Ho imparato a insegnare attraverso la ripetizione. All'inizio ho seguito naturalmente il percorso che la maggior parte degli insegnanti segue. Prima si imita, poi si integra e infine si innova. Sono un vero sostenitore del fatto che lo yoga non ha bisogno di essere reinventato. Bisogna attenersi a ciò che funziona. Ma amo la creatività che deriva dal mettere insieme una sequenza e creare una playlist che la accompagni.

Sono un'insegnante, ma sarò sempre una studentessa. Mi piace imparare dal modo in cui i miei studenti si presentano alla pratica e da come respirano e muovono il corpo. Gli approfondimenti sulla loro vita personale - ci sono così tanti strati nell'insegnamento dello yoga. Mi sono interessata molto all'insegnamento a persone che avevano perso il controllo completo della propria vita. Per anni ho lavorato nell'ambito della salute mentale e della comunità dei sobri, e sono stata molto ispirata nel vedere migliaia di studenti che hanno cambiato completamente la loro vita grazie allo yoga. I miei studenti mi hanno ispirato a prendermi più cura di me stessa e praticare in modo sicuro per il corpo è sempre stato importante per me. Insegnare alle persone a muoversi in modo sicuro nel proprio corpo è fondamentale per il mio modo di insegnare.

"Sono un

Tempo per vedere chiaro

La mia vita stava prendendo una traiettoria ascendente, ma le cose stavano per precipitare. Alla fine del 2021 mi ammalai; stavo per intraprendere la più grande lezione di vita. Dopo infiniti esami si scoprì che ero malato di endocardite, un'infezione batterica che colpisce il cuore. La notizia fu devastante. Il 31 marzo 2022 ho subito un intervento a cuore aperto per sostituire la valvola aortica.

L'esperienza è stata inimmaginabile. Non potevo fare a meno di pensare: questa non è la mia storia, non è così che doveva andare. Sono sana, perché proprio io? Tutte le domande che si possono immaginare si sono affollate, senza che nessun argine o muro divisorio potesse fermare ciò che stava accadendo. Le mie ore in ospedale furono piene di silenzio. Era un momento di contemplazione, perché mi era difficile entrare in contatto con altri se non con me stessa. Era difficile per me, dato che ero sempre in contatto con gli altri attraverso l'insegnamento, ma ora era il momento di guardare più da vicino dentro di me. Era davvero un momento di meditazione, per tornare all'inizio del mio viaggio. Avevo intorno a me il sostegno dei miei cari, di cui sarò sempre grata. Ma senza tutte le innumerevoli ore di formazione e studio dello yoga, le pratiche e gli insegnamenti, forse non ce l'avrei fatta.

Ho provato molta ansia, una cosa nuova per me, ma ho anche sperimentato più chiarezza di quanta ne avessi mai avuta prima. È vero quando si dice che non si sa veramente cosa si ha finché non si affronta la propria fine. Quando si affronta la morte dritta negli occhi, si può capire cosa significa essere vivi. Si può vedere chiaramente ciò che conta e ciò che non conta. Si capisce come muoversi nella follia di questo mondo affollato. Tutto è chiaro. Si può anche intravedere l'illuminazione. Quando il sipario è calato, a chi ti rivolgi? È qui che ho guardato dentro di me.

Rinascita

Il momento di chiarezza può essere fugace. Ma il messaggio è ancora vivo dentro di me. Non si tratta di un interruttore automatico quando ci si trova di fronte al Creatore, ma di rielaborare il puzzle della vita. È un lavoro duro, non si tratta di premere un interruttore. Ma la mentalità c'è. Mi è stata data una seconda possibilità di fare le cose in modo diverso, più autentico rispetto a chi voglio essere e a come voglio sentirmi. Tornare a fare l'insegnante e ispirare gli altri a cambiare in meglio. Riconnettermi alla natura e alle cose che amo. Lasciare che il mio cuore e la mia mente vivano tra le nuvole e che le mie mani rimangano ferme nella terra. Essere una madre, una moglie e un'amica migliore. Dare un taglio alle stronzate e vivere un'esistenza più significativa. Ci vuole tempo e rammendo e tanta pazienza. Sto rimettendo insieme i pezzi. Tornando al mio corpo fisico attraverso il mangiare sano, l'esercizio fisico, il movimento e lo yoga. Trovare una pratica costante di meditazione. Trascorrere del tempo all'aperto nella natura. Riqualificare la mente e il cuore per vivere a un livello più alto dell'essere. La pratica è in ogni minuto della giornata, in ogni mossa che faccio per vivere la mia vita migliore.

Lo yoga mi ha benedetto con la capacità di rimanere calma e forte durante questo periodo della mia vita di totale incertezza. Ho usato i molti insegnamenti della mia comunità yoga, dei miei insegnanti e dei miei corsi di formazione per superare questo jolly che mi era stato assegnato. Sono stata costretta a liberare l'incertezza nel mio corpo e nella mia mente e a credere che le cose sarebbero andate bene. E soprattutto, ho ricordato il potere del respiro e il modo in cui ci dà la vita. Mi sento così fortunata di essere in grado di riscrivere la mia storia, e ho appena iniziato.

Una delle cose che preferisco dello yoga è che non c'è una fine: si ha sempre di più da imparare e c'è sempre di più da insegnare. In questo momento, sto concentrando le mie energie per far sì che ogni giorno sia importante. Sto imparando a perdonarmi quando non sento di aver fatto del mio meglio. È un lavoro duro. Mi sto prendendo cura di me stessa per prima e non lascio che il MIO tempo scivoli via e venga sprecato. Mi sto godendo il tempo con le persone che amo e a cui tengo. Sto alimentando la mia creatività facendo arte e creando yoga che le persone di tutto il mondo possano apprezzare e trovare la loro libertà definitiva. Mi connetto di persona e online attraverso la meditazione e il movimento. Unitevi a me su YouTube.

segui anne >

pratica con anne su youtube >

Ascolta


Condividere le buone vibrazioni e i migliori tappetini, abbigliamento e attrezzature per lo yoga dal 1997.

Condividere le buone vibrazioni e i migliori tappetini, abbigliamento e attrezzi per lo yoga dal 1997. #ispirarelapratica

Related Products

Liquid error (templates/article.related-products line 3): Could not find asset snippets/article-schema.liquid